Chi siamo

“È Lucina, dea del parto e protettrice delle donne nel lavoro, a ispirare il nome e i vini di questo Poggio Ilcinese”

Amare le proprie origini e la propria terra

Quando si parla delle origini del vino qualcosa di mitologico si profila sempre nell’immaginario comune. Poggio Lucina ne ha tratto il nome ispirata dalle origini del nome Montalcino: c’è chi ipotizza derivi da Mons Lucinus (citato in un documento dell’814 d.C.) in onore della dea Lucina (dea del parto e protettrice delle donne nel lavoro), o dalla parola latina lucus (‘bosco sacro’ o ‘piccolo bosco’).

Dunque nulla a caso per Poggio Lucina, l’azienda di Montalcino a conduzione familiare dei fratelli Di Donato, che proprio una donna della famiglia, Evelise Di Donato, rappresenta in qualità di nuova generazione di produttori della zona.

Una lunga tradizione agricola quella della famiglia Di Donato che sublima la storica identità del Brunello legato al territorio d’origine, e l’innovazione introdotta da una generazione che poggia la sua arte produttiva su una genuina passione per quest’angolo di Toscana.

I nostri vini

Poggio Lucina abbraccia 10 ettari di vigneto, di cui 7 a Montalcino e 3 in Valdorcia, due differenti zone che donano differenti caratteristiche al frutto e al vino. La raccolta a mano, le uva scelte prima in vigna poi in cantina, una botte grande che continua a fare da padrona pur affiancata da barrique e tonneaux, per un affinamento che coniuga sfumature aromatiche sinonimo di una realtà di nicchia e prestigio. Cosa aspettarsi dal Brunello di Montalcino D.o.c.g. e dal Rosso di Montalcino D.o.c Poggio Lucina? Oltre alla qualità di nettari prodotti da mani sapienti, rispetto, onestà, valori familiari e la semplicità di chi ama le proprie origini e la propria terra.